Nella scuola primaria l’insegnamento delle lingue straniere, inglese e tedesco, si sviluppa a partire da due differenti approcci di insegnamento, uno esperienziale-laboratoriale ed uno strutturato per l’acquisizione delle competenze grammaticali e formali. Nel corso del biennio (classi prime e seconde) l’obiettivo principale consiste nello sviluppo di competenze passive quali ascolto e comprensione orale. Particolare importanza viene data agli aspetti lessicali dello sviluppo linguistico che consentano di raggiungere gradualmente competenze sempre maggiori in particolare nell’ambito della produzione orale. Per quanto riguarda il triennio (classi terze, quarte e quinte) è previsto, oltre al consolidamento e ampliamento delle competenze di comprensione raggiunte, lo sviluppo delle abilità legate alla produzione attiva scritta e orale. Inoltre, ci si concentra su un approfondimento delle aree lessicali che vengono accostate ad una mirata presentazione di argomenti grammaticali. I programmi sono strutturati per permettere agli alunni di acquisire le competenze necessarie al fine di conseguire la certificazione di livello A1 al termine del ciclo scolastico. L’Istituto offre la possibilità di prepararsi agli esami di certificazione in orario curricolare e di essere così accompagnati dai propri docenti nel sostenere gli esami.

CLIL

L’insegnamento delle lingue straniere viene rafforzato anche a partire dall’applicazione della metodologia CLIL che permette agli alunni di confrontarsi con una modalità didattica ludica e laboratoriale. Durante tutto il percorso scolastico verranno proposti, interamente in lingua, alcuni moduli di insegnamento che prevedono lo sviluppo di contenuti di materie come storia, scienze, geografia. L’unica disciplina insegnata interamente in lingua inglese attraverso la metodologia CLIL è arte, poiché consente la formazione di un ambiente laboratoriale nel quale poter sviluppare al meglio le competenze di ascolto e comprensione.